Ridere con il cuore pensando alla solidarietà

E’ stata una serata magica quella del 10 Dicembre scorso al Teatro Italia a Roma, segno che, complice la magia del Natale ma soprattutto il cuore delle persone, a dispetto di tutto, c’è ancora tanta voglia di solidarietà. In occasione della serata di beneficenza a sostegno della Giulia Arni Onlus e dell’Associazione Luna Cometa, la vendita dei biglietti per lo spettacolo “M’accompagno da me” ha riscosso l’effetto sperato.

Pur se il Teatro non era sold out, la partecipazione è stata comunque calorosa e numerosa; molte le persone accorse per questo doppio appuntamento con la raccolta fondi per i progetti a cui la serata era dedicata, da un lato il progetto di Tele didattica intitolato: “A scuola con…Giulia”, promosso dall’omonima Onlus in memoria di Giulia Arni prematuramente scomparsa all’età di 23 anni per una patologia autoimmunitaria, dall’altra parte il progetto in sostegno della Donazione del sangue per diffondere una cultura della prevenzione delle malattie e delle cure necessarie attraverso il plasma che, stando ai dati allarmanti, confermati dall’ematologa Prof.ssa Lucia Granati del Policlinico Umberto I, la situazione sarebbe ai minimi ossia, mancherebbero le scorte necessarie a coprire il fabbisogno territoriale per rispondere alle esigenze mediche.

E così, dopo un simpatico quanto gradito brindisi tra bollicine, panettone e pandoro offerto ai tanti ospiti accorsi, si aprono le tende della platea ad accogliere il pubblico in sala per assistere allo spettacolo con Michele La Ginestra, mattatore sul palcoscenico non lontano dal suo Teatro Sette in Via Benevento, proprio di fronte all’Istituto Ematologico e di Biologia Molecolare fondato dal compianto Prof.Franco Mandelli.

La Ginestra ha portato sul palco il suo “One man show” con la regia di Roberto Ciufoli, spettacolo già presentato circa due stagioni fa al Teatro Sistina, riscuotendo un discreto successo di pubblico.

Prima dell’apertura del sipario la Prof.ssa Granati ha fatto gli onori di casa introducendo la serata con un saluto di apertura ad approfondire il focus dell’appuntamento: raccogliere denaro per i due progetti a sostegno delle due Associazioni. Con un discorso a braccio la Prof.ssa Granati ha simpaticamente presentato i temi seri chiamando sul palco la Presidentessa della Giulia Arni Onlus, Maria Teresa Ferrieri che, visibilmente emozionata, ha illustrato gli obiettivi dell’Associazione senza fini di lucro intitolata alla sua Giulia. Le due signore hanno poi chiamato sul palco, prima dello spettacolo, il Presidente onorario, Benvenuto Salducco, in quanto nel lontano 2003 fu il sostenitore del primo progetto dedicato all’insegnamento telematico in favore di Giulia, ribattezzata allora: “La prima studentessa virtuale”.

Dopo la presentazione dei progetti si è aperto il sipario sulla divertente commedia che ha intrattenuto gli ospiti tra risa ed applausi.